Muovendo verso le strofe

Le farfalle rendono più sicuro il mondo

“Adulti sul clima ci avete tradito” dice Greta Thunberg dalle pagine dei giornali, il cambio di passo che si aspettava non si è realizzato nel tempo che si era augurato – quanto? due mesi, un anno?.. – quanto tempo aveva concesso ai terrestri per mettersi in regola con le emissioni di gas e tutti gli accidenti che rendono irrespirabile l’oggi il domani e il dopodomani?

Pare che il mondo non si sia messo d’accordo sulle sue valutazioni ecologiche, commissioni sì, di qua e di là che non corrono, parole sui fondi, su quanto ci tocca dal recovery eccetera, in concreto nulla che abbia la parvenza di una riduzione drastica dei veleni che ammorbano la terra che, riscaldata a dovere, qui e là ha preso fuoco, vuoi perché ci sono i cretini che pensano di guadagnarci a mandare in malora un bosco, una campagna, una foresta –vuoi perché l’aria è rovente un po’ dappertutto e il mondo, quel poco che aveva promesso di “regalare” alla piccola, no, proprio non ce la fa, non ancora. Cosa aspetta?
Il mondo non è tale dappertutto, non tutti hanno di sé la concezione di essere mondo, e se non sentono di esserlo si appartano in un loro specifico niente, boh, va là, eccetera, e passano il tempo a sfogliare le margherite in attesa che il tempo dica la sua. Cosa che ha già fatto, ma evidentemente non basta. Dovrebbe sterminarci perché i Mondi, piccoli o grandi che siano, incomincino a multare sotto casa chi tiene il motore dell’auto accesa senza muoversi di un centimetro…
Per dire, piccole cose, per fare capire, per muovere le strofe eliminando la cata(strofe) che ci attende. By.


Vito Ventrella

Leave a Comment