Soffiatore di foglie… elettrico: è solo fastidioso?

Soffiatore di foglie, si chiama così quell’orrendo tubo a motore maneggiato da un operaio del comune che si diverte a sollevare le foglie e tanta tantissima polvere ed altre schifezze dalle adiacenze delle siepi che – non per questo risultano pulite, spolverate a dovere, giacché l’intento è… lo abbiamo capito, quello di soffiare sulle foglie secche, sollevarle dalla sede dove se ne stavano tranquille e spingerle altrove, non si sa dove, ah sì, sulla strada, un po’ più in là, un po’ più in qua, l’importante e soffiarle.

L’intento è quello di fare rumore, assordarci impedirci di passare là dove si sta giocando a soffiare le foglie (secche verdi cotte o crude)
a sollevare le foglie
a vederle volare nell’aria
a mettercele sotto il naso.

Il responsabile di questa messinscena è il comune, che non si limita a pagare il tizio, deve far sì che non lo si veda impugnare una scopa (la dove ci sarebbe da scopare…) non lo si chiami spazzino che spazza via le scorie delle stagioni presenti e passate.
Così invece, col tubo in mano che ti soffia in faccia foglie, polvere, batteri e chissà quant’altro, è tutto più in…
PAZIENZA SE VI SALTANO LE ORECCHIE.
L’IMPORTANTE E’ CHE ABBIAMO TROVATO UN NOME A UN AGGEGGIO UTILISSIMO.

Non è soltanto l’abbaiare dei cani che dà fastidio ovvero il soffiatore di foglie non è  soltanto fastidioso è anche sporchidioso.


Vito Ventrella

Leave a Comment